AREA ISTITUZIONALE
Photogallery
RASSEGNA STAMPA
CALENDARIO EVENTI
dicembre 2018
dlmmgvs
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
Home Eventi

9 NOVEMBRE

Il 9 novembre un nutrito numero di soci e simpatizzanti della Fondazione ha partecipato a Fabriano all'interessante visita della Mostra di Pittura e Scultura " Da Giotto a Gentile" che tanto successo di pubblico e di critica ha sinora riscosso.

Il programma è stato integrato con una visita alla Città di Apiro (MC) ed alla seicentesca Collegiata di Sant'Urbano, all'interno del centro abitato, ed alla Abbazia di Sant'Urbano nella campagna circostante.

All'interno della Collegiata, i partecipanti hanno potuto ammirare le numerose opere conservate nella Sagrestia tra le quali i quadri opera di Andrea Lilli, dello Spagnoletto e di Valentin de Boulogne.

Degni di nota, sopra l'Altare Maggiore,l'opera pittorica di Angelo Scoccianti del Massaccio,realizzata nel 1717 ed un prezioso organo Callido.

L'itinerario proposto prevedeva anche una visita attenta alla Abbazia di Sant'Urbano nella Valle dell'Esinante.

L'Abbazia, di stile romanico, risale forse a qualche decennio prima dell'anno mille ed è altamente suggestiva.

Guida d'eccezione il competente ed appassionato Architetto Ramazzotti che ha illustrato agli intervenuti particolari inediti ed interessanti della costruzione.

Al termine della visita un.......meritato ristoro presso l'ottimo Ristorante annesso al complesso abbaziale.

Il "tour" ha visto il suo completamento nel pomeriggio a Fabriano con la mostra " Da Giotto a Gentile" presso la Pinacoteca Civica "Bruno Molajoli".

In Photogallery - Eventi 2014, le foto della giornata.

25 OTTOBRE

Il 25 ottobre è stata presentata presso la sede della Fondazione in Jesi una mostra di fotografie del dottor Roberto Recanatesi.

Il dottor Recanatesi, fotografo per passione e per naturale predisposizione attraverso la fotografia interpreta la realtà, mescolandola con il sogno e con la sua personale visione della vita.

In occasione della mostra l'Autore ha donato alla Fondazione due belle foto della Città di Jesi reinterpretata in maniera originale alla luce del ricordo dell'Imperatore svevo.

La  manifestazione è stata completata da una interessante conferenza della Professoressa Rosa Maria Albino sulla "Fotografia come forma d'arte" e dalla esibizione musicale della Soprano Margherita Hibel e del Maestro Silvia Ercolani al pianoforte.

Le due giovanissime artiste hanno intrattenuto il pubblico presente con brani dal "Gianni Schicchi" di Puccini,dalla "Traviata" di Verdi, dal "Romeo e Giulietta" di Gounod e dal "Flauto magico" di Mozart.

In Photogallery - Eventi 2014 le foto dell'avvenimento.

17 OTTOBRE

PALERMO - XIV° PREMIO INTERNAZIONALE FEDERICHINO 2014

Il 17  ottobre 2014 si è svolta la cerimonia di premiazione degli insigniti della quattordicesima edizione del "Premio Internazionale Federichino".

Il Premio Internazionale Federichino è stato istituito dalla Fondazione Federico II di Hohenstaufen di Jesi nel 1997 e dal 1998, a seguito dell'intervenuto gemellaggio con la Fondazione Federico II di Palermo, è stato concesso dalle due Fondazioni sino all'anno 2003, anno in cui la " Gesellschaft für Staufische Geschichte e.v." di Göppingen ha aderito all'iniziativa.

Il Premio è ora biennale e viene alternativamente attribuito da una delle tre Fondazioni.

Il riconoscimento ha raggiunto una valenza internazionale ed è stato sempre assegnato a personaggi ed associazioni che si siano particolarmente distinti in vari campi, dalla cultura, all'imprenditoria,allo spettacolo, allo sport, al campo sociale e che con la loro attività abbiano portato lustro alla Nazione di provenienza.

La XIV° edizione del Premio, organizzata dalla Fondazione Federico II di Palermo, si è tenuta nella sede della Assemblea regionale, nella splendida cornice del Palazzo dei Normanni ed all'interno della "Sala gialla", una delle più belle e prestigiose del Palazzo.

I quattro riconoscimenti conferiti sono stati destinati al Professor Errico Cuozzo, alla Comunità di Lampedusa,  al Maestro Roberto Andò, alla Professoressa Anna Laura Trombetti Budriesi.

Il riconoscimento al Professor Errico Cuozzo per la Storia Medievale e Federiciana è stato attribuito con la seguente motivazione: "Appassionato e profondo ricercatore delle fonti storiche medievali e brillante docente universitario, ha contribuito ad una migliore conoscenza del periodo normanno-svevo e della figura e dell'opera di Federico II".

Dopo una presentazione dell'insignito da parte del Presidente della Fondazione Federico II di Jesi, Fabio Costantini, il dottor Salvatore Pecoraro, Vice Segretario Generale dell'A.R.S., ha proceduto alla consegna del Premio.

Il riconoscimento per la Solidarietà è stato assegnato alla Comunità dell'Isola di Lampedusa con la motivazione: "Esempio unico di umanità, accoglienza, solidarietà, nello spirito secolare della fratellanza e dell'unità dei popoli, in un Mediterraneo di pace e dialogo tra civiltà, religioni e culture diverse e non frontiera di morte tra Nord e Sud del mondo".

Il Premio, consegnato dal Vice Presidente Vicario dell'Assemblea Regionale Siciliana On. Antonio Venturino, è stato ritirato dal Sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini.

Lo scrittore e giornalista Davide Camarrone, autore tra l'altro del libro "Lampaduza", ha illustrato le motivazioni del riconoscimento stesso.

Il Premio per la cultura è stato assegnato al Regista Palermitano Roberto Andò con la motivazione:" Con spirito libero e l'uso sapiente e critico di parole ed immagini, nel solco della tradizione culturale e letteraria siciliana, ha trasmesso emozioni profonde nella rappresentazione della società e del potere in questi anni, spesso incerti e bui, di grandi trasformazioni".

L'opera del Regista è stata illustrata dal dottor Alessandro Rais, mentre la premiazione è stata effettuata dall'On. Francesco Forgione, Direttore Generale della Fondazione Federico II di Palermo.

Altro riconoscimento per la Storia Medievale e Federiciana è stato conferito alla Professoressa Anna Laura Trombetti Budriesi per aver "con il suo instancabile lavoro individuale e con il suo interesse scientifico reso un fondamentale contributo alla ricerca della Storia relativa agli epigoni della Casata Staufica ed a quella del Regno di Sicilia nel periodo normanno-svevo".

L'opera della insignita è stata brevemente illustrata dal Presidente della Fondazione Federico II di Jesi che ha anche proceduto alla materiale consegna del "Federichino"

Alla cerimonia, condotta da Gianfranco Zanna, della Fondazione palermitana, ha partecipato un pubblico selezionato tra cui anche il Commissario dello Stato Prefetto Carmelo Aronica.

In Photogallery Eventi 2014 le foto della cerimonia.

 

3 MAGGIO

Sabato 3 maggio a Jesi all'interno della Chiesa di San Nicolò, organizzata dalla Fondazione, si è tenuto l'incontro "Riflettori su Fermo".

La professoressa Caterina Zaira Laskaris della Università Cattolica del Sacro Cuore, è stata la relatrice della interessantissima conferenza su uno dei tesori custoditi nel Museo Diocesano di Fermo: il "Messale de Firmonibus" senza dubbio una delle opere miniate di maggior pregio del periodo medievale.

La professoressa Laskaris, autrice di un interessantissimo studio sul Codice dal titolo:" Un monumento da sfogliare. Il Messale de Firmonibus di Fermo", ha illustrato nel corso della conferenza le numerose miniature contenute nel messale, realizzato nel 1436 da Ugolino da Milano, collocando l'opera nel suo contesto storico.

Il Messale, ben conosciuto dagli studiosi, rappresenta una novità per il grosso pubblico e meriterebbe di essere maggiormente apprezzato e conosciuto, costituendo nella sua complessità e nella sua realizzazione artistica un capolavoro dell'arte della miniatura.

30 MARZO

La Fondazione Federico II nel perseguire la promozione del Territorio come una delle sue finalità istituzionali, con il Patrocinio del Comune di Jesi e con la collaborazione della C.N.A. e della Confartigianato locali, ha promosso domenica 30 marzo con L'Arte Orafa Marchegiani di Jesi la Presentazione del "Calendario Gioielli Jesi Gold".

L'Arte Orafa Marchegiani, per l'occasione, ha presentato alcuni gioielli di grande interesse liberamente ispirati al periodo federiciano.

L' Arte Orafa vanta in Jesi una antica e luminosa tradizione.

Infatti già nel 1200 tra la Corporazione degli Orafi spiccava la figura di Mastro Bisaccione la cui maestria è stata ripresa attorno al 1500 dall'Orafo Lucagnolo maestro e rivale di Benvenuto Cellini e che operò anche nella Roma di Clemente VII.

E' in quest'ultimo periodo che Jesi, con le sue oltre 20 botteghe artigiane di orafi raggiunse una meritata fama anche oltre i confini nazionali.

Ospite di eccezione è stata la Campionessa Olimpica di scherma Elisa di Francisca che ha sfilato tra il pubblico, indossando anche alcuni degli splendidi gioielli posti in mostra.

Maria Marchegiani, ideatrice e realizzatrice dei gioielli presentati,ha illustrato con grande entusiamo e passione le  sue creazioni orafe e le modalità di realizzazione.

Tra gli intervenuti anche l'Assessore alla cultura dott. Luca Butini che ha portato il saluto della Città di Jesi.

Grandissimo successo di pubblico per il M° Sara Bonci che per l’occasione ha eseguito come apertura alla serata due Notturni di Chopin (Notturno in Do# min. Op. Postuma e Notturno in Do min. Op. Postuma). Durante la sfilata E. Satie: Gymnopédie n° 1. A chiusura R.Vinciguerra da “ I Preludi Colorati”: Turchese, Arancione, Acqua marina, Rosa antico, Lilla, Verde smeraldo e Oro con interessante richiamo ai gioielli esposti, rendendo l’atmosfera della serata ancora più suggestiva.

In "Photogallery - Eventi 2014" le foto della Manifestazione

27 FEBBRAIO

Giovedì 27 febbraio, nella Sala del Lampadario del Circolo Cittadino di Jesi, la professoressa  Loretta Mozzoni ha tenuto l'attesa Conferenza "L'infanzia precaria - I bambini nell'arte".

L'incontro, che ha riscosso un grande successo di pubblico, è il risultato della collaborazione tra la Fondazione Federico II di Jesi, il Circolo Cittadino ed il Comune di Jesi.

Il contenuto della Conferenza si inserisce nel più ampio progetto di studio che costituirà nell'anno sociale il filo conduttore della attività della Fondazione: la prima infanzia dell'Imperatore Federico II, trascorsa nella vicina Umbria a Foligno e Spoleto sotto la protezione del Duca di Urslingen e la condizione del bambino nel Medioevo

23 FEBBRAIO

Il 23 febbraio si è tenuta a San Costanzo (PS) l'Assemblea dei Soci Fondatori della Fondazione.

L'Assemblea si è tenuta nell'Aula Consiliare del Comune, gentilmente concessa per l'occasione dalla Amministrazione Comunale.

Il Sindaco, Avv. Margherita Pedinelli ha rivolto ai Soci un saluto di benvenuto all'apertura dei lavori della Assemblea.

Nel corso dei lavori, l'Assemblea ha affrontato i seguenti argomenti posti all'ordine del giorno:

1)- Cooptazione dei nuovi Soci proposti dal Consiglio Direttivo.

2)- Ratifica della Deliberazione del Consiglio Direttivo concernente la approvazione del programma

delle attività e del bilancio di previsione per l'anno 2014.

3)- Ratifica della deliberazione del Consiglio Direttivo concernente la approvazione del Conto

consuntivo dell'anno 2013 e della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti.

4)- Determinazione delle quote associative per l'anno 2014.

5)- Determinazione dell'indirizzo generale di attività della Fondazione ed approvazione del

programma per il 2014.

6)- Cancellazione dei Soci dimissionari e dei Soci che hanno cessato ogni forma di collaborazione

con la Fondazione.

7)- Aggiornamento dell'Albo dei Soci.

Al termine dei lavori i Soci, accompagnati dall'Assessore alla Cultura Filippo Sorcinelli, hanno visitato il centro storico di San Costanzo, ridente cittadina, inserita in un ameno paesaggio collinare tra le valli del Metauro e del Cesano.

Con la competente guida dell'Assessore alla Cultura è stata approfondita la conoscenza dei più importanti edifici quali il Teatro della Concordia ed il Palazzo Cassi che ospita il Museo civico ed una interessante  "quadreria".

Come consuetudine anche per......rafforzare i vincoli sociali è stato scelto per il pranzo il noto ristorante da "Rolando", vero tempio per palati raffinati gestito dal noto chef e cultore della cucina genuina e di tradizione Rolando Ramoscelli, che con soddisfazione di tutti gli intervenuti, non ha deluso la sua meritata fama.

Al termine del pranzo, anche se un poco appesantita, la comitiva si è trasferita presso il Museo del Balì di Saltara, ove è stato realizzato all'interno della storica villa, appartenuta tra gli altri anche al Vescovo Vincenzo Negusanti, un interessante Museo della Scienza, che vanta anche un Planetario ed un Osservatorio Astronomico.

Al termine della visita il rientro in sede.

In photogallery, eventi 2014, le immagini della giornata.

18 GENNAIO

Alle ore 18, presso la sede della Fondazione è avvenuta la presentazione del Calendario Federiciano 2014.

Hanno relazionato sul contenuto del Calendario le dottoresse Franca Tacconi, Vice Presidente della Fondazione e Lucia Ceppi che hanno anche ideato e realizzato il Calendario stesso.

Il Calendario rappresenta un momento importante nelle attività della Fondazione perché, inserendosi all’inizio dell’anno sociale fornisce con il suo contenuto il motivo dominante delle successive manifestazioni culturali.

A differenza del passato, tuttavia, il contenuto del Calendario, incentrato sulla ritrattistica dell’Imperatore, non  farà da indirizzo per le iniziative che verranno assunte nel corso dell’anno.

Infatti, nel primo semestre dell’anno verranno presi in esame i primi anni di vita del futuro Imperatore, trascorsi a Spoleto e Foligno presso i duchi di Urslingen e di cui si hanno scarse notizie.

Con l’occasione verrà trattata la figura del bambino nel Medio Evo con un accenno alla “Crociata dei bambini” ed agli episodi che videro nel 1212 un consistente numero di fedeli giovanissimi tentare di raggiungere senza armi la Terra Santa.

Nel secondo semestre verrà presa in esame la rete castellare del Regno di Sicilia, nell’intento di portare a conoscenza luoghi noti e meno noti di una Corte itinerante, focalizzando l’attenzione su Sicilia, Calabria e Molise.

In "Photogallery- Eventi- 2014", le immagini della Manifestazione.